Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Anno nuovo Bolognina nuova: una mappa del quartiere fucina di avventure e idee forti in 37 tappe

Non smette mai di stupirmi il mio quartiere. E ogni volta che torno da un viaggio, l'entusiasmo è forte, perché andando via e guardando queste strade da lontano, riesco a vedere con chiarezza tutto quello che ancora potrà succedere, in una maniera meravigliosamente lenta ma controllata. Mi sono resa conto, tornando non da Berlino, Copenaghen o New York, ma dal cuore della Scozia, che la Bolognina potrà avere uno sviluppo armonioso, di attività durevoli, proprio perchéP nate qui e non nel centro della città. E che la sua architettura, presto di certo allettante per nuovi compratori, sarà protetta dagli abitanti con passione. Sarebbe difficile trovare un altro posto così in città, questa vivacità mista a crogiolo di lingue, odori e visioni, che ogni mattina mi aspetta fuori dal cancello, arricchita da esperienze nuove e più contemporanee che allargano le vedute. Le possibilità sono tante, ma noi abitanti sorvegliamo a vista tutti gli accadiumenti, comprendendo bene chi è arrivato as…

Ultimi post

Buon 2018! L'anno prossimo andrà meglio... sarà l'anno della puzzola!

Ho pensato: vado a Fico con la mia amica Mary Lou e ne capisco un po' di più. Alcune cose che possono valere.

Il sushi lab che piacerà tanto ai bolognesi: Seta con cucina a vista in Corte Isolani

Appuntamento a Le Ravitò, il ristoro dei ciclisti stilosi in via delle Moline

Nello spazio che fu di Elios nasce Libra: dove la carbonara ha meno calorie di un riso scondito

Passatelli in brodo e tortelloni dell'anno: Ca' di Co' per il pranzo della domenica

Mensa universitaria 2.0: nuove frontiere della gastronomia in città. Ecco Future Food, la nuova Scuderia

Perché Fico potrebbe ispirarci, anche se poi ci andiamo una volta sola

Diario di Ibiza seconda parte: un giro tra fincas e affacci sul mare

Onigiri, bento, noodles e specialità jap locali: arriva Raku di Mayumi Sunagawa